MINISTERO DELLA SOLITUDINE

Imm-2 Ministero .jpg

2021

 

note

Il Ministero della Solitudine è una scrittura originale per 5 attori, lungo percorso di creazione collettiva, per indagare la solitudine come luogo reale, esistenziale e immaginifico, capace di catalizzare questioni e nodi del nostro presente. Il Ministero della Solitudine opera su linguaggi e dispositivi narrativi intorno ai desideri, ai rimossi e alle immaginazioni di un’epoca che sempre più richiede di ragionare accanto alle comunità dei viventi e alla loro estinzione. 5 voci, 5 figure, 5 variazioni intorno alla solitudine intrecciate in una sorta di danza fatta di parole e del silenzio che sta intorno ad esse.

 

La storia abita uno spazio unico: privato e notturno – quello dei personaggi – e pubblico: la piccola, inadeguata sala d’attesa del Ministero stesso, un bar karaoke dai colori accesi, un luogo di passaggio pronto a offrire ogni oggetto possibile. Un Periaktos struttura iper-reale a tre facce modifica e disegna i luoghi a seconda dei lati che si danno a vedere: un frigorifero, una grande arnia, un distributore automatico di bevande e snacks da cui esce ‘tanto altro’. A fondo palco un tulle, al tempo membrana che divide lo spazio e supporto per costruire un ambiente visivo urbano fatto di luminosità intermittenti che scivola dal bianco e nero al colore. E tutt’intorno un paesaggio sonoro amplificato dai più diversi supporti, suono stratificato e fatto di tracce, scricchioli, rumori cittadini, passi incerti e tracce di improvvise assenze.

crediti

spettacolo di lacasadargilla parole di Caterina Carpio, Tania Garribba, Emiliano Masala, Giulia Mazzarino, Francesco Villano drammaturgia del testo Fabrizio Sinisi regia Lisa Ferlazzo Natoli e Alessandro Ferroni con Caterina Carpio, Tania Garribba, Emiliano Masala, Giulia Mazzarino, Francesco Villano drammaturgia del movimento Marta Ciappina cura dei contenuti Maddalena Parise spazio scenico e paesaggi sonori Alessandro Ferroni luci Luigi Biondi video ambientazioni Maddalena Parise costumi Anna Missaglia aiuto regia Caterina Dazzi consulenza alle scenografie Annalisa Poiese produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione in coproduzione con Teatro di Roma-Teatro Nazionale e con lacasadargilla con il sostegno di ATCL e la collaborazione di Carrozzerie N.O.T.